stats

Antifame

A chi non è mai capitato di essere assalito dai morsi della fame nella metà della mattinata o del pomeriggio, specialmente quando si è impegnati nel seguire una dieta dimagrante? In tali frangenti non è mai facile scegliere il tipo di alimento più adatto a soddisfare i nostri desideri: un cibo eccessivamente sostanzioso o, al contrario, uno troppo nutriente potrebbero corrompere l’andamento del nostro metabolismo, un’evento particolarmente rischioso quando si sta seguendo una dieta dimagrante o si vuole comunque mantenere una certa regolarità nell’alimentazione. Ed allora, come risolvere il nostro problema? La soluzione c’è e si chiama integratore antifame. Ma cosa sono gli integratori, come funzionano e, aspetto più importante, funzionano davvero?

Integratori Antifame

Come dice il nome stesso, la funzione degli integratori antifame è quella di bloccare, o quantomeno ridurre, il senso della fame. In base alla tipologia lo fanno in diversi modi: ad esempio quelli a base di fibre vegetali, ritardano lo svuotamento gastrico inibendo l'assorbimento dei nutrienti e generando un senso di sazietà. E’ consigliabile ingerire gli integratori antifame prima dei pasti e con molta acqua in modo da permettere alle fibre di svolgere la loro funzione.
Nella composizione degli integratori antifame troviamo un grande numero di elementi, focalizziamoci ora su alcuni di quelli che si sono dimostrati particolarmente efficaci.

 

Migliori Integratori Antifame

  • inAntifame

    Recensione SlimmerTime

    Un problema molto comune tra tutti coloro che desiderano rimettersi in forma è la fame nervosa, spesso responsabile del fallimento della dieta dimagrante. La fame nervosa non può essere definita una vera e propria fame perchè questo impulso non parte dallo stomaco, ma bensì dalla testa. Essa viene scatenata in prevalenza dall’insicurezza e da...
  • inAntifame
    african mango slim

    Recensione African Mango Slim

    La maggior parte di coloro che si sottopongono ad una dieta intensiva è costituita da persone abbastanza insoddisfatte dell’aspetto del proprio addome.Tutto ciò non per semplici questione estetiche, poiché l’eccesso di grasso addominale è sicuramente una porta d’accesso a diversi problemi di salute, tra cui complicazioni cardiache, diabete, ed in a...
  • inAntifame
    Aloe Ferox

    Recensione Aloe Ferox

    Oggi voglio concentrare la mia attenzione su un integratore completamente naturale che sta avendo un grosso successo in Italia: si tratta di Aloe Ferox. Questo integratore si sta rivelando un grande alleato per tutti coloro che desiderano perdere i chiletti in eccesso senza troppa fatica e privazioni. Aloe Ferox ha fatto il suo ingresso nel...

Garcinia Cambogia

Negli ultimi anni la Garcinia Cambogia ha raggiunto una grande popolarità sul mercato grazie all’elevato contenuto di acido idrossicitrico (HCA) presente nell’estratto del suo frutto. La particolarità di questo acido consiste nella capacità di trasformare in energia gli zuccheri senza trasformarli in grassi. L’efficacia di questo antifame è confermata da diversi studi in cui un gruppo di pazienti che l’assumevano hanno ottenuto la riduzione dell'appetito rispetto al gruppo che assumeva un placebo.

Griffonia simplicifolia

Gli integratori per dimagrire a base di Griffonia simplicifolia sembrano essere particolarmente utili per contrastare i depositi di grasso sulla pancia e sulla vita dovuti essenzialmente ad un consumo smodato di carboidrati. I semi di Griffonia sono in grado di produrre un aumento dei livelli di seratonina, l’ormone della felicità, e di conseguenza un calo dell’appetito particolarmente apprezzabile per sedare la fame improvvisa che può cogliere a metà mattina.

Arancio amaro

Per il contenuto di sinefrina, questo tipo di arancia costituisce lo specifico ingrediente di molti integratori antifame anoressizzanti, capaci cioè di stimolare il metabolismo, aumentare la combustione di calorie e provocare una significativa riduzione dell'assunzione di cibo. Tra le proprietà della sinefrina ricordiamo il suo effetto stimolatorio sulla termogenesi (aumento del consumo calorico) e sulla lipolisi (utilizzo dei grassi a scopo energetico).

Guaranà

Impiegata da centinaia di anni per la cura di diversi disturbi, compresa la soppressione dell'appetito, l'estratto di guaranà presenta un contenuto di caffeina superiore a qualsiasi altra pianta al mondo. Ed è proprio l’azione della caffeina che, stimolando il sistema nervoso, porta ad un aumento del metabolismo e alla diminuzione della fame. Dosi elevate possono causare diversi disturbi classici causati da caffeina come insonnia, nervosismo, ansia e aumento della frequenza cardiaca.

Hoodia Gordonii

Si tratta di una pianta grassa originaria dell'Africa meridionale dove viene usata da sempre per vari scopi: dalla cura dell’indigestione alla gestione delle infezioni minori fino a quella più diffusa tra gli abitanti del deserto ossia per ridurre l’appetito. Sono ancora assenti ricerche condotte sull’uomo ma gli studi su animali di laboratorio hanno confermato che il meccanismo con cui Hoodia gordonii riesce in ciò è in qualche modo collegato alla presenza del glicoside, un composto steroideo noto anche come P57 che agisce sul sistema nervoso centrale. Il P57 è entrato a far parte del mercato degli integratori alimentari come composto principale di molte formulazioni antifame dimostrando la sua efficacia anche nelle diete per la perdita di peso.

TORNA SU

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi